Chirurgia guidata 3D

Una tecnica veloce, precisa e adatta a tutti i pazienti

 

La chirurgia guidata 3D in implantologia permette di riprodurre con estrema accuratezza l’anatomia del cavo orale del paziente, basandosi su modelli tridimensionali elaborati con software specifici, partendo dai dati fisiologici del paziente.

Nel caso di impianti dentali la chirurgia guidata 3D consente di eseguire un progetto che studia la futura collocazione dei dispositivi protesici, permette di prevedere le dimensioni dell’impianto e la forma, tenendo in considerazione la dentatura originale residua del paziente. Successivamente viene realizzato un dispositivo di precisione (la “dima chirurgica”) che, una volta introdotto nel cavo orale, guida la fresa nella realizzazione del sito implantare, ovverosia l’area all’interno della quale viene inserito l’impianto precedentemente progettato.

Oltre ai vantaggi operativi, la chirurgia guidata 3D apporta numerosi benefici di diversa natura: innanzitutto semplifica l’acquisizione di informazioni anatomiche importanti (posizione di nervi, vasi sanguigni, forma dell’osso) prevenendo la presenza di eventuali ostacoli anatomici. Grazie alla dima chirurgica i tempi dell’intervento sono ridotti, così come la presenza di tagli estesi e suture, mentre a beneficiare di ciò è l’esatto posizionamento dell’impianto. Anche il paziente può beneficiare di un decorso post operatorio molto più agile, grazie all’assenza di dolore e di gonfiore.

Dental System utilizza metodologie di chirurgia guidata 3D anche su pazienti anziani, poiché queste tecniche assolutamente poco invasive sono adatte anche a coloro che sono portatori di altre patologie e che spesso sono i principali destinatari di interventi di implantologia.